AntitraumaAree giocoPavimento-gioco

La nuova norma EN1177-2018

La norma europea UNI EN 1177

La norma UNI EN 1177 si applica ai rivestimenti di superfici di aree da gioco per attenuare l’impatto e tratta i metodi di prova per determinare l’attenuazione dell’impatto.

Definizioni

Sono rilevanti le seguenti definizioni:

  • HIC (Head Injury Criterium): è un indice di misura della gravità di una ferita alla testa che rischia di sopravvenire in seguito ad un urto. Il criterio HIC viene usato per misurare la sicurezza in determinate condizioni d’uso di veicoli, attrezzature sportive e dispositivi di protezione. Il parametro si ottiene misurando i dati di un accelerometro posizionato su una testa di prova esposta all’impatto dell’urto. Il parametro è definito tenendo conto dell’accelerazione e della durata dell’accelerazione: accelerazioni elevate possono essere tollerate per tempi molto piccoli. Con un valore HIC pari a 1000 si ha una probabilità del 18% di un severo danno alla testa, del 55% di un danno serio e del 90% di un danno moderato per un adulto medio.
  • CFH (Critical Fall Height): altezza massima di caduta libera per la quale la pavimentazione di sicurezza consente di ottenere un livello adeguato di attenuazione dell’impatto. La CFH è l’altezza più bassa per la quale si è ottenuto un HIC di 1000 o un Gmax di 200.
  • FHF (Free Height of Fall): è la distanza verticale tra la zona d’impatto sottostante e la parte del gioco concepita per essere accessibile o dalla quale l’utilizzatore può cadere.
  • Gmax: è la decelerazione massima registrata dall’apparecchio di misura al momento dell’impatto.

CFH – Altezza critica di caduta

L’altezza critica di caduta di una pavimentazione viene determinata in laboratorio ad una temperatura di 23°C +/- 5°C, posizionando la pavimentazione su un supporto rigido, tipicamente in cemento, che sia in grado di influenzare i risultati della prova (Metodo 1 definito dal capitolo 6 della norma EN1177-2018).

Il test, che ha l’obiettivo di determinare la CFH di una pavimentazione di sicurezza, in relazione alla scelta di impiego, deve prevedere l’esecuzione di nr. 4 test di impatto come segue:

          Lancio             Altezza                             HIC

              1                    m1                              700-800

              2                    m2                              850-950

              3                    m3                           1.050-1.150

              4                    m4                            1.200-1300

L’altezza di caduta ammissibile per la pavimentazione sottoposta a test è quella che rispetta entrambi i criteri limite, verificati mediante interpolazione dei dati relativi alle seguenti grandezze:

  • Accelerazione massima Gmax <= 200 g
  • HIC <= 1.000

Prova di attenuazione di impatto sul sito 

Il Metodo 1 utilizzato in laboratorio fornisce indicazioni sulle caratteristiche di attenuazione di impatto della pavimentazione di sicurezza in condizioni standard.

Per verificare l’attenuazione di impatto effettiva nel sito, la norma prevede alcuni accorgimenti specifici:

  • la prova può essere eseguita con temperature della superficie comprese tra 5°C e 55°C
  • la prova deve escludere pavimentazioni sature d’acqua o inclinate con un angolo superiore a 10°rispetto all’orizzontale
  • i test devono essere distinti nel caso di pavimentazioni con spessori diversi
  • la scelta dei punti dove eseguire le prove deve tenere conto delle caratteristiche dei giochi presenti nel sito e delle situazioni più gravose in termini di caduta
  • non è prevista la ripetizione dei test.

Il metodo di misura, fatti salvi questi accorgimenti, è analogo al Metodo 1 illustrato qui sopra. La tolleranza nella misurazione della CFH è +/- 7%.

I risultati delle prove in sito vengono utilizzati per verificare le installazioni prima della loro apertura al pubblico oppure per verificare la necessità di eseguire interventi di manutenzione o ristrutturazione.